Sharing is caring!

IMG-20170604-WA0092

La scuola Shotokai del M° Taroni Osvaldo nasce nel 1990 a Faenza, con l’apertura di un corso di karate per adulti presso una palestra privata.
Lo stile perpetrato è la scuola Shotokai del Maestro Murakami e, fin da subito, il percorso didattico intrapreso dal maestro mostra le sue peculiari caratteristiche.
Il primo aspetto è l’attenzione alla formazione dei giovanissimi attraverso programmi finalizzati a uno sviluppo armonico dell’atleta sotto il profilo psicofisico, affiancando allo studio della disciplina del karate un’adeguata preparazione motoria.
La particolare cura volta alla crescita delle nuove leve ha portato nel tempo a creare due corsi specifici: uno per bambini ed uno per ragazzi e adulti. Ciò ha altresì garantito il futuro ricambio generazionale grazie alla formazione di nuovi giovani preparati.
Il secondo aspetto riguarda la ricerca di un’efficacia concreta delle tecniche, attraverso lo sviluppo di una loro applicazione alla difesa personale che superi i limiti del karate tradizionale, senza per questo abbandonare lo studio dello stile, ma anzi approfondendolo e valorizzandolo con l’integrazione di altre discipline complementari (ju jitsu, kobudo, goshin jutsu, ecc.).
Un passo importante nel perseguire questo scopo è stato compiuto con l’entrata nell’anno 2000 nel gruppo AKS e la collaborazione con docenti che condividevano l’idea di un ritorno del karate alle sue origini attraverso il recupero del suo scopo fondamentale: l’autodifesa.
A questo si è aggiunto un ulteriore, impegnativo lavoro parallelo al karate tradizionale di studio e di analisi, avviato con lo scopo di estrapolare dalle tecniche delle discipline “classiche” quelle più idonee alla difesa personale, aggiornarle e contestualizzarle a specifiche situazioni reali (la difesa da aggressione con coltello per fare un esempio). Ciò ha l’obbiettivo di impostare un serio programma di autodifesa “moderno” che spazia dalla difesa per donne al combattimento con armi (pistola, bastone, coltello, ecc.) fino alle tecniche finalizzate esclusivamente a neutralizzare l’attacco avversario con bloccaggi e immobilizzazioni, senza danneggiare l’aggressore. Questo sviluppo del lavoro di difesa, in perfetta sinergia con lo studio di base del karate tradizionale, ha condotto nel tempo ad un ampliamento del “bagaglio culturale marziale” dei praticanti.
Ad partire dall’agosto 2011 il corso è ufficialmente passato in gestione agli allievi diretti del M° Taroni, il M° Brunetti Giancarlo ed il M°Minardi Alessandro, che hanno fondato l’Associazione Sportiva Dilettantistica KI KEN TAI (clicca qui per visionare lo statuto).
Ad oggi l’associazione può vantare positivi risultati sia in ambito “tradizionale” che agonistico e porta avanti le attività di tre corsi ben avviati con un buon numero di fedelissimi (il “gruppo” delle cinture nere ha ormai superato la decina di elementi) ma anche tante nuove giovani speranze che vengono seguite con lo stesso entusiasmo degli inizi, rimasto immutato negli anni.

Puoi trovarci anche su Facebook, Instagram e Youtube.

Facebookinstagram-icon_1057-2227175x175bb